HomeAcquateAcquate - LuoghiIL SANTUARIO DELLA MADONNA DI LOURDES

IL SANTUARIO DELLA MADONNA DI LOURDES

L’idea di edificare un santuario dedicato alla Vergine venne a Don Giulio Spreafico, mentre era coadiutore in  Acquate, ispirato da due importanti fatti: la mancanza del permesso arcivescovile di celebrare la S.Messa nella Grotta e la miracolosa guarigione di una ragazza acquatese da lui condotta a Lourdes in pellegrinaggio nel 1928.**

Per questo fece preparare dall’architetto Monsignor Spirito Chiappetta uno schizzo in grado, almeno sommariamente, di riecheggiare lo stile gotico della basilica di Lourdes che rese pubblico nel 1930, dopo la visita pastorale del Cardinal Schuster. I lavori iniziarono nel 1931 e furono realizzati dalla ditta Colombo Guglielmo di Acquate seguendo i disegni costruttivi del geometra Attilio Villa che sviluppavano lo schizzo iniziale.

La popolazione acquatese si dimostrò particolarmente generosa di offerte e lo stesso Don Giulio escogitò singolari iniziative per suscitare nei suoi fedeli entusiasmo e partecipazione nei confronti dell’opera.

Il Santuario fu pronto per la sua inaugurazione nel settembre del 1934. Il piazzale antistante e la scalinata per il suo accesso sul versante destro furono invece completati solo successivamente, nel 1947 ed anche in questo frangente fu la laboriosità degli acquatesi e la generosità degli aderenti alla UNITALSI a rendere possibile il pregevole risultato finale.

La costruzione si presenta con una facciata di marmi e di cotto, con un portale a sesto acuto sovrastato dal campanile, le cui campane all’alba, a mezzogiorno e alla sera con suono argentino ricordano ai fedeli la preghiera dell’Angelus. All’interno vi è collocato un altare con una bella statua in marmo bianco di Carrara, opera dello scultore bergamasco Cesare Paleni, raffigurante la Vergine. Infine, nel 1985, sempre l’impresa Colombo regalò la costruzione della scalinata che oggi consente l’accesso al Santuario anche dal versante sinistro (come era stato previsto dal progetto originario) per richiamare, nel suo piccolo, le due ascese che portano all’ingresso della Basilica lourdiana.

Questa graziosa chiesetta, posizionata sopra un poggio panoramico che guarda l’intera città di Lecco, è costantemente meta di pellegrini che, soprattutto nel mese di maggio, giungono da tutti i rioni  per venerare l’Immacolata Concezione raccogliendosi in preghiera.

Inoltre, in ogni seconda domenica di settembre, sul piazzale antistante viene celebrata la  “Giornata della Carità” conosciuta anche come “Festa del malato”. E’ una manifestazione indetta dall’UNITALSI di Lecco, durante la quale gli ammalati, accompagnati sul piazzale, si raccolgono in un momento di preghiera e di adorazione Eucaristica.


Joomla templates by Joomlashine